Venerdì, 10 Luglio 2015 19:35

SUMMER OVER40: 9-07-2015 Semifinale

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Polonia- Olanda 3-2 d.t.s.   Marcatori: 19’ e 28’ Valente pt; 11’ e 15’ Medici st; 9’ Valente ts.

Semifinale senza esclusione di colpi quella tra Polonia e Olanda. Una partita giocata a viso aperto da entrambe le formazioni, divertente, con belle giocate di squadra e spunti individuali. Un tempo per uno e alla fine è servito l’extratime per decretare la squadra che dovrà affrontare la Russia in finale. Il primo tempo è tutto appannaggio dei biancorossi, i quali iniziano mettendo pressione alla retroguardia avversaria. Tuttavia rischiano di andare sotto quando Nobili viene anticipato in extremis dalla preziosa scivolata di Cuzziol. Al 19’ Cuzziol si lancia in una discesa con slalom sulla sinistra e mette al centro un pallone che Valente può solo mettere dentro. Sul fronte opposto Medici è autore di un delizioso tocco all’indietro verso Bogdanov, decisivo Pompei che salva di piede. Al 28’ arriva il raddoppio firmato Valente, il quale sfrutta al meglio il cross di Cuzziol su cui nessun difensore si avventa. L’Olanda paga la poca concretezza e i troppi svarioni difensivi al cospetto di una cinica Polonia, che sfrutta al meglio le chance create. Nella ripresa, però, la musica cambia e la forte pressione degli oranges fa vacillare la retroguardia polacca. All’11’ il tocco sotto di Nobili libera Bogdanov che mette in mezzo per l’accorrente Medici: è il triangolo perfetto e l’Olanda riapre l’incontro. Sempre uno scatenato Medici porta a termine la rimonta con una punizione al bacio sulla quale Pompei non accenna nemmeno l’intervento. I ragazzi guidati da Bruno prendono coraggio, ma lasciano enormi praterie sulle quali hanno vita facile le scorribande di Valente, Forotti e Cuzziol. I tentativi polacchi risultano comunque inefficaci e tra le polemiche per qualche decisione dubbia del direttore di gara si arriva al tempo supplementare. Al 3’ minuto Valente si ritaglia a sportellate lo spazio per un tiro che sibila alla sinistra di Padoan. Risponde Bogdanov che riesce ad incrociare da posizione molto defilata, ancora una volta è salvifico il piedone di Pompei. Pompei che è decisivo anche sulla punizione di Medici pochi istanti dopo. Siamo ormai agli sgoccioli del match e nell’aria c’è il sentore dei calci di rigore. Al 9’ Lo Conte si incarica di una punizione dalla sinistra, cross tagliato, inserimento di Valente, incornata vincente e Polonia che vola in finale.   

Letto 851 volte