Venerdì, 23 Maggio 2014 16:54

SUMMER 2014 OVER40: regolamento

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

TORNEO PEZZANA “SUMMER” ed. 2014 -Regolamento OVER40

 

 

PARAGRAFO I: FORMULA

Il Torneo Pezzana “Summer” si compone di due gironi, A e B, a 6 e a 7 squadre con gare di sola andata, al termine del quale sarà stilata la classifica finale. Le squadre si qualificheranno al:

 

  • CAMPIONATO DEL MONDO (PLAY OFF) le prime 4 squadre classificate del Girone A si incroceranno con le prime quattro squadre del Girone B, accederanno ai diversi turni dei play-off in base alla posizione di classifica acquisita e descritta nella Tabella:

QUARTI DI FINALE*                               SEMIFINALI*                     FINALE       

A1 – B4 =W                                                  W – X= K                              K - J =  Campioni del Mondo

A3 – B2 =X                                                    

A2 – B3=Z                                                    Z – Y= J

A4 – B1=Y

* per motivi organizzativi e di tempistiche, verrà comunicato successivamente se Quarti e Semifinali si disputeranno con gare di sola andata o di andata e ritorno.

  • CAMPIONATO D’EUROPA (PLAY OUT) le altre squadre potranno accedere ai playout e la formula sarà stabilita sulla base del numero dei partecipanti che aderiranno.

 

PARAGRAFO II: CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DELLE CLASSIFICHE FINALI

Art. 1.La determinazione della classifica/teste di serie del Campionato avverrà seguendo questi criteri:

punti totali; scontro diretto (nel caso di più di 2 squadre a pari punti varrà la classifica avulsa); miglior classifica Fair Play (vedi Art.2) differenza reti generale; numero di reti segnate (cioè chi ha segnato più reti ); sorteggio.

Art. 2. Per determinare la Miglior Classifica Fair Play: minor numero di provvedimenti disciplinari ricevuti (1 punto penalità per ogni ammonizione); numero di espulsioni (3 punti di penalità per la singola giornata di squalifica, più 1 punto di penalità per ogni giornata di squalifica supplementare. es.: 1gg di squalifica = 3 punti.; 2gg di squalifica = 4 punti; etc. etc.); numero di partite perse a tavolino (10 punti di penalità per ogni gara); altre ed eventuali penalità ad hoc per gravi motivi.

Art. 2 bis. Il calcolo della Classifica Fair Play si ferma al termine del Campionato/regular season o fase a gironi.

 

PARAGRAFO III: REGOLE DI GIOCO

Art. 1. Per il Torneo Pezzana sono valide le regole del gioco del calcio comprese quelle della F.I.F.A.

Art. 2. Il torneo si discosta dai regolamenti F.I.F.A. e F.I.G.C. per quanto specificato in questo regolamento (tutti i paragrafi)  ed in particolare in questo paragrafo per quanto segue:

A) Le gare vengono giocate da 8 giocatori uno dei quali gioca da portiere ed il numero minimo di giocatori consentito per iniziare una gara è di 7 unità/giocatori; in presenza di soli 6 o meno giocatori in campo la gara è sempre persa 3 a 0 a tavolino con punto di penalizzazione e sanzione di 230 euro; se entrambe le squadre hanno un numero di giocatori inferiore alle 7 unità perderanno entrambe la gara 3 a 0 a tavolino con punto di penalizzazione e sanzione di 230 euro;

Abis) se durante la gara, per effetto di espulsioni o allontanamenti volontari dal campo, il numero dei giocatori in campo diventa inferiore alle 6 unità (cioè in presenza di soli 5 giocatori) la gara può proseguire ma è automaticamente persa 3 a 0 a tavolino; se durante la gara entrambe le squadre hanno un numero di giocatori in campo inferiore alle 6 unità perderanno entrambe la gara a tavolino;

B) Uno qualsiasi dei giocatori può sostituire il portiere, ma soltanto una volta per ogni tempo di gioco (quindi massimo due volte, eccetto i casi di infortunio dello stesso); il giocatore che esce dalla porta per sostituzione può continuare a giocare in altri ruoli;

C) La durata della gara è stabilita in 2 periodi uguali di 30 minuti; l’intervallo a metà gara non può essere superiore ai 3 minuti;

D) Il tempo di eventuale recupero può essere concesso dal Direttore di gara solo per conclamati ritardi; i giocatori o i dirigenti che volontariamente ritarderanno il prosieguo delle gare saranno immediatamente sanzionati dal Direttore di gara;

E) Alla terza espulsione diretta dal campo il giocatore viene radiato dal torneo in corso. La doppia ammonizione nella stessa gara determina automaticamente la squalifica di 1 giornata per la gara successiva. La seconda ammonizione o l’espulsione ricevuta da un giocatore fuori dal tempo di gioco (prima dell’inizio della gara e nell’intervallo tra 1° e 2° tempo) consente alla squadra di sostituire il giocatore espulso con altro;

F) Sono assegnati TRE punti per ogni vittoria, un punto in caso di pareggio, zero per ogni sconfitta;

G) Le squadre devono presentare al Direttore di Gara una lista di nomi non superiori a 18 unità (14 giocatori compreso portiere, 1 allenatore e 3 dirigenti); in panchina è possibile portare massimo altri 6 giocatori (portiere compreso) cui possono aggiungersi un massimo di 3 dirigenti e un allenatore (purché identificati con documento o conosciuti dai direttori di gara). I giocatori in panchina devono rimanere seduti, salvo per riscaldarsi con un indumento di altro colore rispetto alla maglia da gioco, e avere comportamento adeguato, in caso contrario potranno essere allontanati dal campo;eventuali deroghe possono essere decise dall’Organizzazione per le Semifinali e Finali;

H) Possono partecipare nella Lista generale della Squadra tutti i nati prima del 31 dicembre 1974, n.5 fuoriquota nati prima del 31 dicembre 1977; nella Lista della singola Gara, ogni sera, potranno invece essere inseriti SOLO n.3 fuoriquota per volta nati fino al 1977.

      L’organizzazione si riserva comunque il diritto di escludere dal torneo elementi che si siano resi responsabili nei tornei Pezzana o in altri tornei di comportamenti violenti e fortemente antisportivi;

I) E’ consentito n°1 Time Out di massimo 1 minuto di interruzione del gioco per ogni squadra; sarà accordato alla squadra richiedente, a gioco fermo, quando la squadra richiedente è in possesso del pallone; il Time Out dovrà essere recuperato e non potrà essere concesso, nelle gare a eliminazione diretta, durante il tempo supplementare;

L) Tutti i giocatori presenti in lista squadra possono disputare le gare dei Play off/out, non ci sono limitazioni di numero di presenze minime;

M) Squadre, dirigenti e giocatori devono conoscere e rispettare il regolamento del torneo, e rispettare le Regole del Circolo della Polizia;

N) Vale la regola del fuorigioco come da regolamenti FIGC;

O) L’organizzazione si riserva eccezionalmente la variazione o l’integrazione del presente Regolamento dandone opportuna comunicazione ai responsabili del torneo come previsto dal Par.X.

 

PARAGRAFO IV: QUOTA CAMPO E IDENTIFICAZIONE DEI GIOCATORI

Art. 1. Al Responsabile di campo dell’Organizzazione presente nel Pezzana Point deve essere consegnata, tassativamente prima di scendere in campo la quota campo il quale provvederà a rilasciare ricevuta da consegnare esclusivamente all’arbitro. Il Direttore di gara permetterà l’inizio della gara solo quando le due squadre avranno consegnato la ricevuta;

Art. 2. I giocatori non identificati, per motivi di sicurezza e assicurativi, non potranno entrare in campo. L’identificazione consiste nel presentare all’Arbitro (anche allo staff dell’organizzazione) unitamente alla lista gara:

1) i documenti personali dei giocatori ma esclusivamente passaporto, carta d’identità, patente, tesserini militari con foto o della FIGC; eccezionalmente sono considerati: la tessera sanitaria ma solo se la persona é conosciuta da arbitri o personale dell’organizzazione presente al campo; l’originale della denuncia di smarrimento o furto rilasciata da non oltre 6 mesi da Commissariato di Polizia o Caserma dei Carabinieri;

2) eccezionalmente potranno essere consegnate fotocopie di documenti ma solo se inizialmente autorizzate con documento originale e timbro “ASD Pezzana” e conservate da quel momento e fino al termine del torneo dall’organizzazione;

3) in alternativa possono essere presentati i tesserini rilasciati dall’organizzazione alle squadre partecipanti al torneo (per chi ne fosse in possesso);Il giocatore che presenterà un tesserino Pezzana falsificato verrà radiato dal torneo e la squadra pesantemente penalizzata per comportamento antisportivo;

NESSUN’ALTRA SOLUZIONE SARA’ PRESA IN CONSIDERAZIONE. Nel caso in cui il calciatore dimenticasse il documento, questi potrà comunque disputare la gara sub-judice, ma il documento dovrà arrivare al campo entro e non oltre il termine della gara stessa, pena la perdita d’ufficio dell’incontro. Si ricorda che la presentazione del documento/tesserino è OBBLIGATORIA. Il ricorso all’archivio delle copie è inteso come caso eccezione, e non come regola.

Art. 3. Per dare la possibilità ai giocatori arrivati al campo di giocare e divertirsi, è consentito ad una squadra con un numero di giocatori non sufficiente di giocare la gara anche con giocatori non in regola ma solo se accetta le seguenti condizioni:

1) in ogni caso, per la squadra in difetto, la perdita d'ufficio della gara per 3 a 0 a tavolino (senza bisogno di ricorso) qualora raggiungesse un risultato utile, altrimenti varrà il risultato sul campo;

2) qualora i giocatori non in regola non fossero Soci Pezzana, giocheranno sotto la responsabilità scritta e consegnata all’Organizzazione dal responsabile della squadra;

3) In ogni caso saranno valide (solo per i Soci) le segnalazioni dei migliori e le sanzioni disciplinari adottate (ammoniti e espulsi);

4) entrambe le squadre dovranno comunque accettare di pagare la quota campo spettante.

Art. 4. La partita si disputerà con il pallone ufficiale che l’organizzazione fornirà all’Arbitro e al termine della gara le squadre dovranno riconsegnare all’arbitro il pallone di gara; in ogni caso ogni squadra dovrà arrivare al campo con un proprio pallone.

 

PARAGRAFO V: ORGANIZZAZIONE e STAFF

Lo Staff dell'organizzazione e, quando presente, il Commissario di Campo, possono decidere di far allontanare dal Circolo persone o squadre e, successivamente, infliggere sanzioni disciplinari e penalità Fair Play qualora siano testimoni di fatti non visti dagli arbitri, in campo e fuori, particolarmente gravi e antisportivi di giocatori, dirigenti e squadre.

 

PARAGRAFO VI: ORARI

Art. 1. Le squadre dovranno essere pronte, per poter essere identificate, con tutti gli elementi che devono essere inseriti in lista e in divisa da gioco 10 minuti prima dell’orario indicato come orario inizio gara. Qualora una squadra non fosse in grado di presentare il necessario per l’identificazione di cui al paragrafo IV entro l’orario previsto, dovrà in ogni caso rendere possibile l’identificazione senza ritardare il previsto inizio della gara, indicato nel calendario alla voce “inizio gara”. Eccezionalmente il Direttore di gara potrà concedere ulteriori 15 minuti, terminati i quali la gara sarà sospesa. Se invece, trascorsi i 15 minuti, l'arbitro e/o lo staff si rendessero conto che la squadra ritardataria è quasi pronta ad iniziare la gara, potranno decidere di concedere ancora qualche minuto (max altri 5 minuti); la squadra responsabile del ritardato inizio della gara (quindi inizio oltre i 20 minuti dall’orario previsto di inizio) dovrà comunque pagare una multa di 20 euro e sarà penalizzata di 5 punti in classifica Fair Play. Dal terzo ritardo (compreso), subirà altresì la penalizzazione di un punto in classifica generale.

Art. 2. Nessun altro tipo di proroga di orario sarà consentito, neanche in caso di accordo fra le squadre.

Art. 3. Mancando le condizioni previste per dare inizio alla gara entro l’orario indicato, l’Arbitro avrà la facoltà di determinare la fine della stessa. La Commissione Giudicante adotterà le relative decisioni in merito.

Art. 4. La lista gara per motivi di controllo deve essere solo ed esclusivamente quella fornita nel Pezzana Point dall’organizzazione ed evidenziare solo i numeri di gara accanto ai nomi prestampati dei giocatori presenti e riconoscibili. I nomi dei ritardatari riconosciuti vanno aggiunti solo al momento dell’ingresso effettivo in campo.

Art. 5. Non sarà consentito lo spostamento di gare in deroga al calendario ufficiale (ad eccezione fatta per situazioni particolarmente gravi o d’interesse collettivo e ad insindacabile giudizio dell’Organizzazione). Il calendario completo consegnato nelle prime giornate del torneo e la possibilità di mettere in lista squadra fino a 30+5 giocatori giustificano ampiamente questa regola.

Art. 6. Fermo restando l’orario ufficiale e le date comunicate dall’organizzazione, le gare saranno disposte sul campo A o sul campo B in base alle esigenze organizzative e/o arbitrali. La disposizione originaria deve, pertanto, considerarsi come puramente indicativa.

Art. 7. Se una squadra non potesse presentarsi al campo dovrà comunque avvertire almeno 24 ore prima l’organizzazione (permettendo almeno di avvisare per tempo la squadra avversaria); in questo caso oltre alla perdita della partita a tavolino, la squadra subirà la penalizzazione di 1 punto (se nella fase dei play off e/o Coppa, l’eliminazione) e la sanzione amministrativa di 230 euro; nel caso la squadra non dovesse presentarsi al campo senza avvertire sarà immediatamente radiata dal torneo per grave scorrettezza, a meno che non ci siano delle motivazioni oggettive valutate dalla Commissione Giudicante e dall’Organizzazione.

 

PARAGRAFO VII: MAGLIE

L’Organizzazione e le squadre che partecipano al torneo ritengono che presentarsi al campo con una corretta e completa Divisa di Gioco sia un elemento fondamentale di questo torneo. Per questa ragione l’Organizzazione fornisce un Servizio Lavanderia al campo.

Art. 1. I giocatori dovranno essere equipaggiati con i completi (maglia, pantaloncini e calzettoni) forniti dall’Organizzazione (valgono anche le “divise marchiate Pezzana” degli anni passati a patto che trattasi di stesso club o nazionale). Se l’Arbitro reputasse le maglie delle due squadre troppo simili verrà consentito:

A) l’utilizzo di una muta alternativa portata dalle squadre e soggetta alle stesse regole di quella ufficiale;

B) l’utilizzo di fratini forniti dall’organizzazione.

Art. 2. Se gli Arbitri o l’organizzazione rilevassero giocatori con maglie difformi applicheranno una multa di 10 euro a maglia irregolare nei modi previsti all’art. 3, Par. I.

Art. 3. Ai giocatori sprovvisti di divisa ufficiale verrà eccezionalmente consentito di scendere in campo alle seguenti condizioni:

1.   pagando allo Staff Organizzativo una multa di 10 euro per ogni divisa incompleta; in caso contrario il giocatore non potrà disputare la gara;

2.   in caso di molti o tutti i giocatori sprovvisti di maglia l’arbitro sanzionerà la squadra di 50 euro obbligandola a disputare la gara con una muta fornita dall’organizzazione (la muta dovrà essere riconsegnata al termine della gara insieme al costo del lavaggio: 2 euro a divisa); in caso di indisponibilità di una muta l’arbitro farà giocare tutta la squadra con una muta di fratini.

Non sarà possibile giocare con maglie girate perché passate dai giocatori sostituiti.

L’arbitro non consentirà l’inizio o la prosecuzione della gara per le infrazioni suddette.

 

PARAGRAFO VIII: CAMBI

La squadra potrà effettuare un numero di cambi indeterminato, A GIOCO FERMO e col consenso del Direttore di gara, utilizzando anche giocatori già entrati e usciti dal campo, purché LA SQUADRA RICHIEDENTE SIA IN POSSESSO PALLA. In ogni caso, si potranno effettuare sostituzioni dopo una rete o al termine del time out. Buon senso e tutela dell’integrità fisica dei giocatori impone di autorizzare il cambio anche in situazione di non possesso palla qualora ci si renda conto di una situazione, anche temporanea, di infortunio.

 

PARAGRAFO IX: ARBITRI

Gli arbitri verranno designati settimanalmente dal Designatore arbitrale.

Per il tutto il torneo saranno utilizzate fin dalla prima gara di doppio Arbitro. In caso ritardo o di infortunio di uno dei due arbitri, la gara potrà e dovrà comunque essere disputata, anche con arbitro singolo, e sarà considerata valida ai fini del torneo.

 

PARAGRAFO X: COMUNICATI

I comunicati ufficiali emessi settimanalmente saranno:

A) Inviati entro Lunedì via e-mail ad ogni squadra che avrà indicato uno o più indirizzi e-mail;

B) Visibile ogni Lunedì su internet all’indirizzo del sito del Torneo (sezione “Disciplinare/Comunicati”): http://www.torneopezzana.com;

C) Esposto dal Lunedì sera presso il Pezzana Point del circolo. Si ricorda che qualsiasi difformità tra i Comunicati Ufficiali e il sito ufficiale del torneo o altri media, fa sempre e solo fede il Comunicato ufficiale a firma del Giudice Sportivo – sig. Andrea Aniballi.

Solo per ragioni organizzative potrebbero verificarsi ritardi nella pubblicazione dei Comunicati Ufficiali. L’indirizzo e-mail della Commissione Giudicante di ROMA è: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’indirizzo e-mail del Torneo è: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

PARAGRAFO XI: SANZIONI DISCIPLINARI E PECUNIARIE

Art. 1. Le sanzioni disciplinari e pecuniarie vengono decise dal Commissione Giudicante del torneo.

Art. 2. S’intende che:

1.   I giocatori ammoniti per 3 volte nel corso della manifestazione saranno squalificati automaticamente per 1 (una) giornata. Al raggiungimento della 5° (quinta) ammonizione i giocatori saranno diffidati permanentemente e da quel momento in poi saranno soggetti a squalifica per ogni ammonizione successivamente contratta, anche nella fase dei play off.

2.   I giocatori ammoniti per 3 volte nel corso della manifestazione saranno squalificati automaticamente per 1 (una) giornata e andranno in diffida permanente e perciò soggetti a squalifica per ogni ammonizione successivamente contratta.

3.   Le squalifiche (escluse le squalifiche a tempo) e le ammonizioni prese in una categoria (Assoluti-Over40-Over50) sono distinte e non hanno valore da quelle prese in altre categorie.

4.   Per la finale sono invece annullate le squalifiche inflitte durante la semifinale come seconda ammonizione ricevuta in campo (cioè giocatore espulso per seconda ammonizione) o come sanzione prevista dall’Art.2 cioè come terza o successive ammonizioni.

5.   Squalifiche a tempo ed Espulsioni con 3 (tre) giornate ancora da scontare al termine del torneo, rimarranno da scontare nel primo torneo utile successivo al quale il giocatore parteciperà.

Art. 3. l'espulsione sarà a tempo della durata di 10 minuti a meno che la squadra in inferiorità numerica subisca gol prima del termine dei 10 minuti (in questo caso lo potrà immediatamente sostituire); dopo i 10 minuti o dopo il gol subito la squadra potrà far entrare un altro giocatore (AL GIOCATORE ESPULSO NON VERRÀ INVECE PIÙ CONSENTITO L’INGRESSO AL CAMPO PER L'INTERA GARA); i giocatori espulsi saranno poi soggetti a sanzioni che potranno andare da una a più giornate di squalifica, fino alla radiazione dal Torneo, giudicante il referto dell’arbitro (o dal responsabile dell’Organizzazione); il Direttore di gara potrà all’occorrenza decidere di posticipare l’uscita dal campo di un giocatore o dirigente espulso per ragioni di sicurezza o di buon senso; i giocatori espulsi prima dell’inizio della gara,  tra il primo e il secondo tempo o durante il time-out, potranno essere sostituiti.

Art. 4. Le squadre saranno soggette a deferimento in caso di violazione del seguente regolamento; al deferimento potranno accompagnarsi anche penalizzazioni e sanzioni pecuniarie secondo i modi di seguito riportati:

A) L’ORGANIZZAZIONE E IL CENTRO SPORTIVO DELLA POLIZIA DI STATO NON TOLLERERANNO IN NESSUN CASO MALEDUCAZIONE, MANCANZA DI RISPETTO O VIOLENZE NEI CONFRONTI DEGLI ARBITRI, DELLA PROPRIA SQUADRA O DELLE SQUADRE AVVERSARIE, DELLO STAFF DELL’ORGANIZZAZIONE O DELLE STRUTTURE DEL CIRCOLO. I SINGOLI GIOCATORI, I RESPONSABILI DELLE SQUADRE E LE SQUADRE STESSE, LADDOVE VENISSERO RICONOSCIUTI I PRINCIPI DELLA RESPONSABILITA’ OGGETTIVA, ANDRANNO INCONTRO A SANZIONI DISCIPLINARI CHE POTRANNO COMPORTARE, OLTRE ALLA SQUALIFICA, LA PENALIZZAZIONE IN CLASSIFICA FAIR PLAY O IN CLASSIFICA GENERALE, ALLA PERDITA DELLA GARA. FINO AD ARRIVARE, NEI CASI PIU’ GRAVI, ALLA RADIAZIONE DAL TORNEO SENZA POSSIBILITA’ DI APPELLO. SI INTENDE ESTESO IL PRINCIPIO DELL’ART. 21 DEL N.C.G.S. (Recidività) A FATTI E COMPORTAMENTI ANCHE NON DELLA STESSA TIPOLOGIA E ANCHE OLTRE IL LIMITE DEI 12 MESI PREVISTI.

B) Per danneggiamento delle strutture del Circolo che ospitano il Torneo: 100 euro di multa oltre il pagamento al circolo dell’ammontare del danno. Nel caso del protrarsi del rifiuto di pagare da parte di un giocatore, la squadra d’appartenenza sarà ritenuta responsabile oggettivamente del danno e si applicherà ad essa la sanzione. I giocatori o le squadre insolventi saranno squalificati dal Torneo;

C) In caso di squadra che non si presenta ad una gara subirà la partita persa 3 a 0 a tavolino: 230 euro di multa, 1 punto di penalizzazione, 10 punti penalità classifica Fair Play. Alla terza partita persa a tavolino la squadra sarà automaticamente RADIATA dal Torneo;

D) Qualora si verificassero episodi riconducibili al precedente comma A e lesivi della reputazione del torneo e nel caso di squadre squalificate o ritirate, l’organizzazione si riserva il diritto di sostituire la stessa con altra squadra, accreditando alla subentrante gli stessi punti precedentemente conquistati e lo stesso calendario dell’esclusa.

Questi i casi per i quali la squadra perde la gara a tavolino rimanendo soggetta alla multa:

1.   Squadra che non si presenta nei tempi previsti;

2.   Mancato pagamento totale o parziale della quota campo entro l’orario previsto;

3.   Presentazione di un numero inferiore a n°7 giocatori della lista della squadra;

4.   Presenza in campo durante la gara di un numero di giocatori inferiore a n°6.

Art. 5. Il giocatore sprovvisto di documenti al momento dell’appello potrà disputare la gara ma dovrà farlo pervenire entro e non oltre la fine della stessa (sottoponendosi al riconoscimento) ad uno degli arbitri o dallo Staff dell’Organizzazione.

Art. 6. A tutte le sanzioni disciplinari potrà opporsi ricorso scritto via e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. mettendo a conoscenza l’Organizzazione al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (accertandosi telefonicamente del corretto arrivo della e-mail); il reclamo dovrà arrivare entro e non oltre le 24 ore precedenti l’uscita del Comunicato ufficiale precedente il termine della sanzione stessa, in modo da dare il tempo al Giudice Sportivo di mettere a conoscenza tutte le squadre delle eventuali modifiche sul Comunicato stesso (per esempio: sanzione di 3gg di squalifica, il ricorso/reclamo dovrà pervenire prima dell’uscita del 2° comunicato successivo al provvedimento stesso); in caso di ricorsi relativi alla regolarità di una gara, entro e non oltre le 48 ore dalla disputa della stessa, ma sarà indispensabile aver presentato riserva scritta nelle mani dell’Arbitro al termine della gara in questione unitamente a 50 euro di tassa reclamo (restituite in caso di accoglimento totale o parziale del reclamo). Il ricorso respinto è definitivo, non è più appellabile e la tassa reclamo verrà incamerata.

Art. 7. Per quanto non previsto dal presente regolamento varranno le carte federali F.I.G.C. vigenti con le relative decisioni I.F.A.B. e la relativa casistica.

 

PARAGRAFO XII: LISTE DI SQUADRA E CALCIOMERCATO

Art. 1. . Le Liste di squadra definitive dovranno essere presentate tra la fine della regular season (Gironi A e B) e l’inizio dei playoff/out; si potranno inserire giocatori fino ad un massimo di n.30 giocatori (con nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo, ruolo del giocatore) più n.5 fuoriquota utilizzando i moduli forniti dall’organizzazione o scaricabili dalla sezione Disciplinare/Comunicati.

S’intende che:

1) se un giocatore è presente su più di una lista sarà considerato appartenente alla squadra con la quale disputerà la prima gara ufficiale del torneo; da quel momento non potrà più giocare per altre squadre e le altre squadre che lo avessero in lista (senza più poterlo utilizzare) potranno sostituirlo entro l’inizio dei playoff/out (consigliamo di accertarsi prima delle intenzioni dei vostri giocatori in lista);

2) uno stesso giocatore può invece disputare sia il torneo Assoluti che il torneo Over40 che l’Over50.

 

   PARAGRAFO XIII: RESPONSABILITA’ E PRIVACY

Art. 1. I giocatori saranno assicurati con la convenzione identificata dall’organizzazione (tessera assicurativa di base). Per la validità dell’Assicurazione viene comunque richiesto un certificato di “sana e robusta costituzione per attività sportiva non agonistica” rilasciato dal medico curante da non oltre un anno o in alternativa PROVVISORIAMENTE è valida l'autocertificazione scritta, (ovvero dei genitori in caso di minorenni) che attesti di essere in possesso del suddetto certificato che deve comunque essere consegnato quanto prima all’Organizzazione;

Art. 2. I Responsabili delle squadre dichiarano di aver verificato per i giocatori della loro squadra l’esistenza di tali certificati medici o della prevista autocertificazione.

Art. 3. Tutti i giocatori scendono in campo sotto la propria responsabilità. L’organizzazione declina ogni responsabilità inerente ad incidenti da qualsiasi causa provocati.

Art. 4. I Responsabili delle squadre dichiarano di aver ricevuto dai loro giocatori l’autorizzazione al trattamento dei dati da loro forniti ai fini del torneo Pezzana.

 

   PARAGRAFO XIV: PREMIAZIONI E SERATA FINALE

  Al termine del Torneo sarà organizzata una festa di premiazione alla quale sono invitati giocatori, dirigenti e amici delle squadre partecipanti. La presenza delle squadre e dei giocatori premiati è obbligatoria e i premi non ritirati durante la festa di premiazione finale non saranno più ritirabili.

 

   PARAGRAFO XV: Con la firma del proprio responsabile la squadra (o delegato) dichiara di aver letto il Regolamento e di accettarlo in tutti i suoi articoli comprese le responsabilità economiche dello stesso e, essendo il regolamento inviato per email ed essendo visibile dal sito ufficiale del torneo e consultabile presso il Pezzana Point, anche in assenza della firma il Regolamento si intenderà accettato dal responsabile e dalla squadra con la partecipazione della stessa alla prima gara prevista.

 

 

 

 

 

L’ ORGANIZZAZIONE del 37° TORNEO PEZZANA SUMMER ed.2014

 

 

 

 

SQUADRA (nome e sponsor): ………………………………………….…….………………………..

 

 

 

 

Firma per approvazione del RESPONSABILE: ………………………………………………..

 

 

 

 

Ripetere Nome/Cognome in stampatello:……….……………………………………………

 

 

Letto 68947 volte